Argentina, Sampaoli convoca Ansaldi in nazionale



Le ottime prestazioni di Cristian Ansaldi non sono passate inosservate a Jorge Sampaoli, commissario tecnico della nazionale Argentina. Il terzino granata è stato infatti convocato per le due gare contro Russia e Nigeria che si disputeranno rispettivamente l’11 ed il 14 novembre.


Nazionale, Ventura chiama Belotti



Giampiero Ventura ha diramato le convocazioni per la doppia sfida che l’Italia giocherà contro la Svezia per conquistare un posto al prossimo Mondiale. Tra i 27 giocatori selezionati dal commissario tecnico, l’unico granata è il Gallo Belotti.

I CONVOCATI

PORTIERI: Buffon, Donnarumma, Perin

DIFENSORI: Astori, Barzagli, Bonucci, Chiellini, D’Ambrosio, Darmian, Rugani, Spinazzola, Zappacosta.

CENTROCAMPISTI: Bernardeschi, Candreva, De Rossi, El Shaarawy, Florenzi, Gagliardini, Insigne, Jorginho, Parolo, Verratti.

ATTACCANTIBelotti, Eder, Gabbiadini, Immobile, Zaza.


Mihajlovic: “Il gruppo è unito, quando saremo in forma vedremo se tornare al 4-2-3-1”



Ai microfoni di Sky Sport ha parlato Sinisa Mihajlovic, che ha analizzato così la vittoria del Toro: “No, non sono contento di quello che fino ad ora mi ha dato l’attacco in fase di non possesso. Eravamo l’unica squadra in Italia a giocare con 4 attaccanti puri, ma per vincere bisogna concretizzare tutte occasioni. Giocando con quattro attaccanti sai che rischi in difesa, quindi devi concretizzare ogni palla gol. Non è stato un problema tattico, ma di atteggiamento: dalla partita con il Verona si è inceppato qualcosa. Adesso ho cambiato, vediamo quando saremo in forma se si riesce a tornare al 4-2-3-1, per adesso teniamo il 4-3-3. Ho sempre avuto la fiducia della società, ho parlato con presidente e non mi ha mai messo in dubbio. Quella di oggi è una vittoria meritata, ci per uscire da questo tunnel e tornare in zona Europa. Il gruppo ha dimostrato di essere unito. Avremmo potuto segnare tre gol in più e ci manca anche un rigore, invece abbiamo sofferto nel finale. I ragazzi sono stati bravi psicologicamente, grazie anche al pubblico che ci ha aiutato in un momento di difficoltà. Nessuno ci ha mai messo sotto, però è mancata la rabbia tipica del Toro, pensavamo il gol arrivasse da solo. Belotti? Ha fatto 3 allenamenti, non è ancora al massimo, ma il ginocchio è guarito”