Lyanco sempre meglio, discutibili le scelte di Mihajlovic: note positive e negative



Poche luci e tante ombre nella gara di questo pomeriggio contro il Verona. Ecco le note positive e negative.

NOTE POSITIVE

-Lyanco: ancora un’ottima prestazione del giovane brasiliano, che continua a mostrare ottime doti tecniche abbinate ad una grandissima personalità. Deve essere uno dei punti fermi su cui lavorare durante la sosta per ripartire nel migliore dei modi.

NOTE NEGATIVE

-Mihajlovic: in campo si vede troppo spesso un Toro confuso e poco brillante. Discutibili i cambi nella ripresa: toglie Niang in un momento in cui il francese stava convincendo e Iago Falqué che poteva aiutare la squadra nella gestione del pallone lasciando in campo un acciaccato Belotti. Il passaggio al 4-3-3 con l’ingresso di Gustafson dovrebbe dare maggiore equilibrio, ma porta solamente ad una maggior confusione in campo