Millico si inventa il gol vittoria: la Primavera supera il Bologna



Non è stato il solito Toro quello che questo pomeriggio si è imposto per una rete a zero sul Bologna. I granata hanno sofferto in un incontro che li ha visti penalizzati dalle assenze (Ferigra squalificato e De Angelis infortunato), dal terreno di gioco innevato e dalla stanchezza dovuta ai 120′ giocati mercoledì. Federico Coppitelli ha confermato il 4-3-1-2 apportando però alcuni cambi: davanti a Coppola spazio a Gilli, Capone, Buongiorno e Fiordaliso. In mediana esordio per Munari, schierato al posto di Oukhadda e ritorno dal 1′ per Celeghin che insieme a capitan D’Alena ha completato il reparto; in avanti confermato Kone alle spalle di bomber Butic e Vincenzo Millico. Per il Toro si tratta della prima vittoria in campionato ottenuta al Filadelfia: tre punti importantissimi anche in virtù degli ottimi risultati maturati sugli altri campi. I granata si portano momentaneamente al quarto posto ad una sola lunghezza dal Milan terzo ma con la possibilità si superarlo vincendo il recupero contro la Roma.

LA PARTITA

Nel primo tempo il Toro avrebbe l’occasione di sbloccare l’incontro, ma Butic si fa respingere un rigore conquistato da uno scatenato Millico. Nella seconda frazione i granata faticano ad imporsi, lasciando spesso l’iniziativa al Bologna, che non riesce tuttavia a rendersi particolarmente pericoloso. A sbloccare la partita ci ha pensato Millico che al 78′ si è inventato il gol del vantaggio a coronamento di una grandissima prestazione.


Il Toro domina, ma passa solo ai rigori: Juve eliminata



È stato un grande Toro quello che questo pomeriggio si è imposto sulla Juve a Vinovo. I granata hanno dominato da inizio gara, ma sono stati necessari i calci di rigore per decretare il passaggio del turno. Federico Coppitelli ha confermato il 4-3-1-2 ed ha limitato al minimo il turnover: spazio dunque a Fiordaliso, Ferigra, Buongiorno e Gilli davanti a Zanellati; in mediana confermati Oukhadda, D’Alena e De Angelis con Kone a supporto di Butic e Bianchi

LA PARTITA

È il Toro a partire meglio, ma sono i bianconeri a portarsi in vantaggio al 3′ con Montaperto che ribadisce in rete un traversone di Tripaldelli. Immediata la risposta dei granata che, tre minuti più tardi, trovano il pareggio con il solito Butic che servito da De Angelis, non sbaglia a tu per tu con Loria. All’8′ sbaglia un’uscita Zanellati che, per tentare di rimediare al suo errore, atterra Olivieri: l’arbitro assegna il calcio di rigore alla Juve. Dal dischetto si presenta lo stesso Olivieri che si fa però ipnotizzare da Zanellati. Ad andare in vantaggio è dunque il Toro, con Bianchi che mette in rete un angolo calciato da Kone. Al 34′ trova il pareggio la Juve: Montaperto scambia con Olivieri e fa poi partire un sinistro a giro che supera Zanellati. Nel finale del primo tempo accusa un problema muscolare De Angelis, costretto ad abbandonare il campo: nella ripresa entra Celeghin al suo posto.
Nel secondo tempo le squadre si sbilanciano meno e la tattica prevale sullo spettacolo. Al 55′ grande occasione per il Toro: D’Alena trova Kone che prova il sinistro ma trova la risposta di Loria in calcio d’angolo. Al 70′ Coppitelli si gioca la carta Millico, che entra in campo al posto di Karlo Butic. All’80’ è proprio Millico a centrare la traversa con un grandissimo destro a giro dal limite. All’88’ è Toure a salvare la Juve murando sulla linea una conclusione a botta sicura di Celeghin. Si va dunque ai supplementari. Al 101′ è il turno di Rauti, che prende il posto di Kone: il Toro passa alle tre punte. Un minuto più tardi Loria salva tutto su un destro dal limite di D’Alena. Al 120′ grossi dubbi per una spinta ai danni di Bianchi in area: per l’arbitro non si tratta però di calcio di rigore. Risultato che non cambia e squadre che vanno dunque ai tiri dagli undici metri. Tra i granata a segno tutti i cinque tiratori: D’Alena, Fiordaliso, Millico, Rauti e Bianchi; decisiva la parata di Fiordaliso su Montaperto. Il Toro affronterà ai quarti la vincente del derby della Lanterna che si giocherà questa sera.


Derby primavera, le formazioni ufficiali: c’è Bianchi



È giorno di derby in casa Toro: in palio i quarti di coppa contro la vincente del derby della Lanterna. Per Coppitelli confermato il 4-3-1-2 e pochissimo turnover

TORINO (4-3-1-2): Zanellati; Fiordaliso, Ferigra, Buongiorno, Gilli; Oukhadda, D’Alena, De Angelis; Kone; Bianchi, Butic.