Cairo: “Ora un regista. Peres? Non lo regalo a 20 milioni”

A margine dell’amichevole disputata questo pomeriggio a Bormio, ha parlato Urbano Cairo ai microfoni di Sky Sport:

Avevo detto a Ljajic che sarei venuto a vederlo e ha fatto subito gol, come gli avevo chiesto. Migliore acquisto della mia presidenza? E’ un giocatore che mi piace da tempo e abbiamo già cercato di prenderlo nel 2012, ma allora non fu possibile. Come me ed il mister, non vedeva l’ora di venire qui, poi c’è stata qualche complicazione, ma ha rifiutato tutti per venire da noi.
Prime impressioni sulla squadra? Ho visto giocatori molto disponibili nei confronti del mister e questa è un’ottima notizia.
Cosa manca a questo Toro? Un metodista e forse qualcosa in difesa, anche se dietro siamo già molti. L’importante è comprare qualcuno che sia un valore aggiunto, non farlo tanto per fare.
Valdifiori? Non parlo di giocatori non miei, dico solo che stiamo valutando 3 profili, due dall’Italia e uno dall’estero. A breve dovremmo chiudere per un centrocampista, l’obiettivo è farlo al più presto.
Bruno Peres? C’è stato qualche contatto, ma ancora nessuna offerta ufficiale. Leggo cifre che non corrispondono alle sue qualità: non lo regalo per 20 milioni.
Europa League? Lascio parlare Mihajlovic, il nostro compito è dargli una squadra in linea con le sue ambizioni. Gli arrivi di Ljajic e Iago Falqué, infatti, danno qualcosa di più al nostro attacco. Non dico i nostri obiettivi perché sono scaramantico, ma se Sinisa è fiducioso è perché lo sono anche io…
Glik? La scorsa estate mi chiese di essere ceduto, ma io glielo impedii, quest’anno non potevo più ostacolarlo; anche perché, se fosse rimasto senza motivazioni, sarebbe stato solo dannoso.
Immobile? Ha avuto certe idee per cui non lo abbiamo riscattato. Gli auguro il meglio, ora abbiamo Belotti, Maxi Lopez ed altri attaccanti: non rientra nei nostri piani.
Henriksen? Non è lui il giocatore che cerchiamo.
Padelli? Decide Mihajlovic… al momento dobbiamo valutare bene Gomis: la partita contro il Benfica sarà un ottimo banco di prova.

 

E tu, che ne pensi? Faccelo sapere lasciando un commento