Generazioni Granata – Pasta da capitano

SÌ, questione di p.
Non quelle che Miha dice di volere e invece gli rimproverano di non avere.
No. P come pasta, pasta da capitano.
Quella che ha dimostrato di avere Belotti e che più di una volta, non ce ne voglia, non ha dimostrato di possedere (perlomeno per adesso), il giovane Benassi. Ha tempo, si farà. Ma per adesso no.
La pasta (frolla) è l’ingrediente base per avere un’ottima crostata; la pasta (di cemento) è la base per una resistente costruzione o (sempre di cemento, ma un altro tipo) una duratura otturazione dal dentista.
E la roba buona o ce l’hai o non ce l’hai, ed è poi difficile costruirsela.
Non so cosa pensiate, ma abbiamo trovato insopportabile che, prima dell’inizio della partita, il nostro capitano stringesse la mano ad avversari e arbitro con i guanti, senza fare il gesto di levarli; ad un collega, ad un amico, ad un uomo la mano si stringe a “mani nude”; è questione di educazione, di maturità, di intelligenza (non ce ne vuole troppa); e questo (mancato) gesto completa le dichiarazioni imbarazzanti che recentemente ha rilasciato in conferenza stampa (“non è vero che abbiamo fatto apposta a non cercare la respinta sul rigore di Falqué, è che non ci abbiamo pensato”; “non capiamo i cali dei secondi tempi, in settimana abbiamo parlato con qualcuno per caricarci”).
L’altra pasta è quella di Belotti che, appena ha indossato la fascia, l’ha doppiamente onorata e aggiungo triplamente onorata con le sue dichiarazioni finali di gratitudine verso la maglia granata.
Martin (355 presenze tra il 1918 e il 1935), Mazzola, Ferrini, Claudio Sala, Zaccarelli, Cravero, Glik, Bianchi… C’è altro, ci sono altri da aggiungere?
Un appello quindi a chi ha le mani in pasta per la decisione. Prima del 4 maggio cambiate di fascia il capitano, almeno per quella giornata. Belotti e Moretti rappresenterebbero l’eredità dei grandi, lo specchio del nostro desiderio e noi non rischieremo di sentire nominare il nome degli Invincibili magari masticando ingenuamente una cicca di gomma.

GG

E tu, che ne pensi? Faccelo sapere lasciando un commento