Toro, arrivano conferme: la pista Bonaventura è concreta, contatti tra le parti

Potrebbe sembrare paradossale parlare di calciomercato in un momento come questo. Con il paese alle prese con un’emergenza sanitaria ed il mondo del pallone a fare la guerra per una ripartenza che, con il passare dei giorni, sembra sempre più difficile. Ed il Toro, da settimane convinto del fatto che quasi sicuramente la stagione 2019/2020 non volgerà al termine, sta già pensando al futuro.

Perché stanno arrivando conferme su un nome che ormai da diverse settimane viene accostato ai granata, quello di Giacomo Bonaventura. Il duttile giocatore rossonero non rinnoverà infatti con il Milan e sarà libero di trasferirsi a parametro zero. Da qui il forte interesse del Toro, che vorrebbe puntare sull’esperienza del centrocampista scuola Atalanta per rinforzare un reparto che in questa stagione ha mostrato ben più di qualche criticità. I granata, che salvo clamorose sorprese dovrebbero confermare Moreno Longo in panchina, vedono infatti nel jolly del Milan il giusto profilo per alzare il tasso tecnico del centrocampo e fare da collante con il reparto offensivo.

I primi contatti per portare Bonaventura in granata ci sono stati: Massimo Bava ne ha già discusso telefonicamente con l’agente Mino Raiola. Ovviamente l’emergenza coronavirus sta rallentando il tutto impedendo un incontro di persona tra le parti, ma il Toro ha mosso i primi passi. Si è infatti parlato della possibilità di firmare un pluriennale (due o tre anni di contratto) ad 1,7 milioni annui con bonus legati alla qualificazione in competizioni europee. Sul calciatore non manca in ogni caso la concorrenza: da Roma e Fiorentina all’Atalanta, che starebbe pensando di riportare a casa uno dei giocatori del suo vivaio. Ma i granata sono stati finora la società ad aver mosso i passi più concreti. Ancora prematuro, in ogni caso, parlare di accordi o trattative ben avviate: bisognerà innanzitutto comprendere quello che succederà nel mondo del calcio. Il Toro, nel frattempo, ha cercato di portarsi avanti.

E tu, che ne pensi? Faccelo sapere lasciando un commento