Il Palermo cade contro il Chievo, l’arbitro salva Inzaghi: il resoconto degli anticipi 



Nella giornata di oggi si è giocata alle 18 la partita tra Chievo Verona e Palermo, che ha visto il club clivense trionfare per 1-0. Protagonista del match l’ex granata Riccardo Meggiorini che, con un grandissimo colpo di tacco al volo ha mandato in porta Paloschi che ha insaccato con un bel destro dal limite. I padroni di casa avrebbero poi l’occasione di portarsi sul 2-0, con uno scatenato Meggiorini che conquista un calcio di rigore che però Paloschi calcia alle stelle. Nel finale assalto del Palermo che c’entra in pieno la traversa con Vazquez, ma la porta di Bizarri sembra stregata e la palla non entra. Ottimo risultato per il Toro che mantiene un punto di vantaggio sui rosanero e domani avrà l’occasione per allungare.

Nel posticipo delle 20.45, il Milan vince immeritatamente contro un buon Cagliari. Ad inizio di gara sono i sardi a fare la partita e sfiorare più volte il vantaggio, ma a sbloccare la partita sono i rossoneri con un gran destro a giro di Menez. In avvio di ripresa a trovare il gol del pari è Farias che buca la “non insuperabile” difesa milanista, ma pochi minuti dopo Mexes trova il gol del 2-1 con un destro al volo su calcio d’angolo. Il Cagliari si riversa in attacco e, dopo aver centrato l’incrocio dei pali subisce il contropiede del Milan. Cerci viene messo giù un metro prima dell’area, ma per l’assistente dell’arbitro non c’è dubbio: è rigore; dal dischetto si presenta Menez che spiazza Brkic e trova la rete del 3-1. La squadra di Zeman continua ad attaccare, il Milan in contropiede spreca due occasioni nettissime a tu per tu con Brkic prima con Pazzini servito da Cerci e poi da Cerci stesso che, lanciato in campo aperto contro il portiere, si fa ipnotizzare e sbaglia clamorosamente.



E tu, che ne pensi? Faccelo sapere lasciando un commento